Archivio News

Servizio Civile e Leva più breve in Israele

Il servizio obbligatorio di leva sarà presto di parecchi mesi più breve secondo un piano elaborato dal ministro della Difesa Ya’alon e dal capo di stato maggiore Benny Gantz.

Il piano, impostato per essere introdotto nel 2015, raccomanda di abbreviare il periodo di arruolamento di quattro mesi per tutte le reclute.

Le raccomandazioni sono parte di un piano generale formulato dal comitato Peri, l’ente governativo con il compito di trovare una soluzione al problema del progetto universale in Israele riguardo al servizio di leva.

In aggiunta al servizio abbreviato, il piano raccomanda una riorganizzazione dei percorsi alternativi di servizi come il servizio nazionale che potrebbe essere appropriato per le reclute religiose, il comitato è anche alla ricerca di modi per integrare israelo-arabi nell’IDF.

Quando il comitato è stato convocato ai primi di aprile, Canale 10 ha riferito che in base a un membro del comitato di alto livello, l’obiettivo è di avere la possibilità d’impiegare ultra-ortodossi in Servizi carcerari, nel volontariato al Magen David Adom (servizi di emergenza e pronto soccorso), vigili del fuoco e di altri apparati civili di sicurezza.

Il progetto definitivo deve ancora essere approvato dalla Kenesset.

La scarsità di reclute ultra-ortodosse che servono a fianco della popolazione generale è stata a lungo una spina nel rapporto laico – religioso. Nel febbraio 2012, la Corte Suprema ha stabilito che la legge Tal, che aveva concesso ampie esenzioni dal servizio militare o nazionale, per gli israeliani ultra-ortodossi, era incostituzionale.

A seguito della sentenza, il primo ministro Benjamin Netanyahu ha annunciato che la Kenesset avrebbe redigere una legge più equa rivisto in pochi mesi.

Post recenti

Mostra tutti