Archivio News

Cosa fare in caso di attentato

Cosa fare in caso di attentato? Questa è una angosciosa domanda che si pongono in molti ormai anche fuori da Israele, in Europa, in seguito agli attentati che hanno colpito Parigi nell’ultimo mese. Magen David Adom ha diffuso alcune norme di sicurezza cui fare riferimento in caso di attentato e alcune indicazioni relative al primo soccorso in caso di ferite da arma da taglio o da fuoco.

Le riportiamo anche noi, perché possiate leggerle, ma speriamo che non ne abbiate mai bisogno. La guida completa è contenuta nel sito web NACTSO, l’agenzia dell’antiterrorismo britannico. Cosa fare in caso di attentato


I principi del “Mettersi al sicuro” (Corri, Nasconditi, Comunica) riportano alcune semplici informazioni da tenere in considerazione, nel caso di un attacco con armi da fuoco.


Corri:

  • Se puoi, scappa.

  • Considera l’opzione più sicura.

  • C’è una via di uscita? Corri, altrimenti nasconditi.

  • Puoi raggiungere un posto sicuro senza metterti in pericolo?

  • Insisti affinché le altre persone ti seguano.

  • Abbandona i tuoi effetti personali.

Nasconditi:

  • Se non puoi correre, nasconditi.

  • Trova una copertura dagli spari.

  • Se tu puoi vedere gli attentatori, probabilmente loro possono vedere te.

  • Essere coperti alla vista non significa essere al sicuro: i proiettili superano il vetro, i mattoni, il legno e il metallo.

  • Cerca una copertura dagli spari, ad esempio muri spessi o rinforzati.

  • Sii consapevole di dove sono localizzate le uscite.

  • Cerca di non rimanere intrappolato.

  • Fai silenzio, metti il tuo telefono in modalità silenziosa.

  • Barricati dentro.

  • Allontanati dalla porta.

Comunica:

  • Chiama il 112

Che cosa è assolutamente necessario comunicare alla polizia?

  • Location – Dove sono i sospetti?

  • Direzioni – Dove hai visto i sospetti l’ultima volta?

  • Descrizioni – Descrivi gli attentatori, il numero, l’aspetto, i vestiti, le armi…

  • Ulteriori informazioni – Feriti, tipologia di ferite, informazioni sull’edificio, entrate, uscite, ostaggi.

Come aiutare una persona vittima di accoltellamento o colpo di arma da fuoco:

  • Chiama subito il 112 e dai l’esatta localizzazione e il numero dei feriti, fatti poi guidare da chi risponde e comportati secondo le istruzioni

  • Valuta la situazione del ferito

  • NON togliere l’arma per nessuna ragione!

  • Localizza la ferita e applica pressione con la mano

  • Se l’arma (coltello) è ancora bloccata nel ferito applica la pressione ai lati della ferita

  • Se vi sono più ferite cerca di applicare pressione su quante più possibile

  • Premi finché l’emorragia non si arresta

  • Attendi con calma i soccorsi

Per ulteriori informazioni visitate il sito di MDA Israel.

Magen David Adom Italia ONLUS

sede legale via Balicco 63 - 23900 Lecco (LC)

email info@amdaitalia.org
tel +39 392 006 9690
IBAN IT05X0325001600010000011165
codice fiscale 92067200136

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn

© 2020 MDA Italia ONLUS

Photo credit: Amar Amit, Eliran Avita,

Assf Berzinger, Assi Dvilanski,

Yehezkel Etkin, Nathan Kudinsky,

Ido Rosenblat, Eli Wissl

MDA Operational unit