Associazione Amici di Magen David Adom in Italia ONLUS
sede legale: via Balicco 63 - 23900 Lecco (LC)
email: info@amdaitalia.org
tel.: +393920069690
IBAN: IT05X0325001600010000011165
Codice fiscale: 92067200136

logo amda italia onlus

Un’ambulanza in memoria di Rav Toaff

Maghen David Adom in Italia ha deciso di ricordare Elio Toaff z”l, per molti anni massima autorità religiosa degli ebrei romani, figura di primo piano dell’ebraismo italiano ma anche della vita sociale della nazione, aprendo una raccolta fondi per un’ambulanza intitolata alla sua memoria.

Crediamo che un’iniziativa volta a sostenere Israele e a salvare le vite dei suoi civili sia il miglior modo per ricordare Rav Toaff, che fu sin da giovane – tra le altre cose – anche un fervente sionista.

A questo proposito, ci piace ricordare un passaggio di un’intervista a Rav Toaff, che ben racconta il suo impegno e la sua passione per la causa della nascita dello stato di Israele.


Lei è stato un rabbino moderno, oltre che per le sfide legate alla contingenza, anche come sostenitore dell’idea sionistica, non soltanto collaborando con Ada Sereni alla “immigrazione illegale” (Aliyà Beth) verso la Palestina, ma ospitando in casa i profughi provenienti da tutta Europa, raccogliendo soldi, nascondendo persino armi.


Si è vero. Venezia era il luogo di attività delle alyot clandestine è da lì era organizzati i trasporti per la Palestina. Io stesso nascosi sia persone che armi nella cantina, armi che sarebbero poi dovute essere spedite per fornire l’Haganà. Ma il mio vero capolavoro è stato il furto – un peccato di cui non mi sono mai pentito – di un carro armato tedesco ‘Tigre’ che era stato abbandonato nelle campagne modenesi. Doveva essere demolito, ma la Palestina aveva un disperato bisogno di armamenti pesanti e allora io camuffai il carro armato e lo spedimmo in nave facendolo passare come attrezzatura agricola. E’ così che giunse a Haifa il primo carro armato del futuro esercito di Israele. Ma non ero solo io ad essere sionista, lo è stata tutta la mia famiglia. Due miei fratelli partirono per la Palestina nel 1938 e sarei partito anche io se mio padre non mi avesse fermato con le parole: “un rabbino non abbandona la sua comunità”.


Se desiderate partecipare alla raccolta fondi per l’ambulanza intitolata alla memoria di Rav Toaff, potete effettuare una donazione a Maghen David Adom direttamente sul nostro sito o con un bonifico bancario (IT05X0325001600010000011165) specificando nella causale “raccolta per ambulanza intitolata alla memoria di Rav Elio Toaff z”l”.


Autore Sami Sisa

3 visualizzazioni
  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
Home icona casa icon