Archivio News

L’intelligenza artificiale che coordina i soccorsi e fa risparmiare tempo


Da fine settembre una nuova tecnologia in Israele, sviluppata proprio dall'unità di programmazione interna del Magen David Adom permette di avere una risposta ancora più rapida alle emergenze. Un sistema che mette in interconnessione i tre servizi di soccorso israeliani: Polizia di Israele, Servizio antincendio e, naturalmente, Magen David Adom consentendo loro di inviarsi automaticamente l'un l'altro le richieste senza doversi contattare manualmente, come era necessario in precedenza.

A differenza di quanto avviene nelle nazioni che hanno scelto di avere un numero unico per le emergenze, gli israeliani compongono numeri separati per chiamare la polizia, un’ambulanza o i vigili del fuoco (rispettivamente 100, 101 e 102). Il chiaro vantaggio di questo sistema è che chi chiama non deve prima parlare con un operatore unico e questo diminuisce i tempi di risposta, lo svantaggio è che se si sbaglia numero, o come capita frequentemente, l’emergenza coinvolge più servizi, si perderà invece tempo per chiamare sul posto anche gli altri operatori.

Questa nuova connessione a tre vie elimina la necessità di questo tipo di chiamate, consentendo all'intelligenza artificiale che MDA ha incorporato nel proprio sistema, così come in quelle all’interno dei servizi antincendio e di Polizia, di connettere automaticamente le risorse necessarie delle altre agenzie.

Ogni intelligenza artificiale, infatti, si attiverà dopo l’inserimento della natura dell'emergenza in uno dei sistemi CAD (Computer Assisted Dispatch) del servizio. Una chiamata al MDA relativa a un ferito in una sparatoria, ad esempio, richiama automaticamente sia l'ambulanza che la polizia. Allo stesso modo, la segnalazione di un incendio in un appartamento all'Israel Fire and Rescue Service (servizio antincendio e di soccorso israeliano) convocherà il personale di tutti e tre i servizi: i vigili del fuoco per affrontare l'incendio stesso, la polizia per controllare il traffico stradale e le ambulanze per curare i potenziali feriti.

"La nuova interconnessione farà risparmiare tempo e potenzialmente vite umane", ha dichiarato Ido Rosenblat, responsabile delle informazioni del Magen David Adom, che ha supervisionato il ruolo di MDA nell'iniziativa. "In precedenza il protocollo per contattare la polizia o i vigili del fuoco era sequenziale, cioè inviavamo le nostre ambulanze e i nostri Medicycles e solo successivamente contattavamo le altre agenzie".

Processi sequenziali simili avvenivano anche per la Polizia israeliana o per i Vigili del fuoco, se venivano chiamati per primi, ma si determinava la necessità di inviare anche altre agenzie.

"Ora", ha spiegato Rosenblat, "il processo è simultaneo, il che significa che la polizia, i vigili del fuoco o le ambulanze vengono inviate contemporaneamente - e da una qualsiasi delle tre agenzie - automaticamente se l'emergenza richiede una risposta da parte di più agenzie. Si tratta di un enorme risparmio di tempo, che porterà più rapidamente sul posto una risposta di emergenza più solida e libererà i centralinisti per dedicare più tempo a consigliare il chiamante e a fornirgli un servizio migliore".