Speciale COVID-19 

 MDA contro COVID-19 in Israele e in Italia 

Dalla fine del mese di Febbraio del 2020 tutto il mondo è stato chiamato a combattere contro la diffusione del Coronavirus SARS-CoV-2.

Israele è stata tra le nazioni che hanno reagito più tempestivamente alla comparsa del virus, mettendo da subito in campo misure di contrasto e prevenzione con Magen David Adom in prima linea ancora prima che il virus facesse la sua comparsa.

 

MDA ha utilizzato la propria esperienza nella gestione delle emergenze per approntare le contromisure:

  • ha aumentato i mezzi, ha reclutato 500 volontari (normalmente sono 80) formandoli per gestire le chiamate (arrivate a quasi 100.000 al giorno) ed effettuare i test, ha messo in campo tecnologie avanzate per individuare le persone contagiate e le persone con esse venute in contatto;

  • si è attrezzata per effettuare il maggior numero di test tampone, arrivando a farne oltre 300.000 al 31 maggio;

  • ha realizzato 94 centri di controllo mobili per effettuare in soli 4 minuti i test “drive in”, facendo rimanere le persone a bordo della propria auto;

  • ha dotato 120 ambulanze di una separazione tra l’abitacolo e il posto di guida per trasportare i pazienti Covid positivi;

  • ha raccolto il plasma da 191 donatori guariti dal Covid e lo ha somministrato a 51 pazienti.

 

E siccome da sempre MDA si occupa della raccolta di sangue, oggi è in prima linea anche nel programma "passive vaccine" che vede le trasfusioni da pazienti guariti per curare i malati di coronavirus. Tutto questo senza trascurare la “normale” opera di soccorso quotidiano.

 

 Uno scambio continuo di esperienze 

 

Durante l'emergenza, MDA Italia è stata impegnata nel rafforzare il continuo scambio di esperienze tra i due Paesi. Dapprima informando gli amici israeliani sull'evoluzione del virus che ha colpito il nostro Paese con una decina di giorni di anticipo rispetto al resto di Europa e Medio Oriente, in particolare sulle procedure di lockdown adottate per contrastarlo. Poi informando gli italiani delle iniziative messe in campo da Israele e dando quindi consigli utili in modo da poterli eventualmente utilizzare anche qui. Una comunicazione costante, specie sui social, dove l'appuntamento più seguito è quello con Giada, una volontaria del MDA che ogni settimana spiega in Italiano cosa sta capitando in Israele e fornisce suggerimenti utili in base all'evolversi della situazione.

 

 Un dialogo per 3 milioni di mascherine 

Questo costante dialogo Italia-Israele tramite MDA ha portato a risultati anche sul campo, come quando MDA Italia ha ricevuto un appello per la ricerca di mascherine da parte del Dipartimento Emergenza Urgenza del Piemonte 118, con il quale esiste una stretta collaborazione. Una notte di telefonate con Tel Aviv ha permesso all'inizio di marzo 2020 di trovarne in Brasile e fare spedire 3 milioni di pezzi in Italia.  

 

 Il sostegno di Eli Bin e di Wonder Woman 

 

Il tema della collaborazione tra Italia e Israele è anche al centro della lettera che Eli Bin, direttore Generale di MDA, ha inviato il 22 marzo 2020 "ai nostri fratelli in Italia": “Sono giorni di sostegno reciproco della comunità e rafforzamento delle equipe mediche, che lottano giorno dopo giorno per la salute e la vita di molti. Noi, le squadre del Magen David Adom in Israele, vi siamo vicini e le nostre preghiere sono rivolte a voi. Vi auguro dal profondo del nostro cuore una buona salute e di tornare presto a giorni e felici”.

IMG-20200417-WA0009.jpg

L'operato di MDA è stato oggetto di lodi pubbliche in tutto il mondo da parte di istituzioni e star dello spettacolo come

Gal “Wonder Woman” Gadot

e l'intero Cast della serie Fauda.

Tra i post più seguiti in Italia anche quello che spiegava in modo dettagliato l'operato di MDA dall'inizio dell'emergenza,

il racconto di come un ristorante di Falafel abbia rallegrato la vita dei soccorritori di MDA

e i post che riportavano le innovazioni più significative come l'iniziativa Drive Through, 

le ambulanze dedicate al trasporto dei malati Covid positivi

e naturalmente quella che è diventata la foto simbolo dei team di Magen David Adom durante l'emergenza: i due paramedici dell'organizzazione uno di fede ebraica e uno islamico che pregano insieme accanto all'ambulanza.

Magen David Adom Italia ONLUS

sede legale via Balicco 63 - 23900 Lecco (LC)

email info@amdaitalia.org
tel +39 392 006 9690
IBAN IT05X0325001600010000011165
codice fiscale 92067200136

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn

© 2020 MDA Italia ONLUS

Photo credit: Amar Amit, Eliran Avita,

Assf Berzinger, Assi Dvilanski,

Yehezkel Etkin, Nathan Kudinsky,

Ido Rosenblat, Eli Wissl

MDA Operational unit